Massimo Dubini

"LA CASA DEL DIAVOLO": ORIGINI E CARATTERI DEL MOVIMENTO OPERAIO NELLA VAL PESARINA




UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE

FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali

 

TESI DI LAUREA

 

LA CASA DEL DIAVOLO

ORIGINI E CARATTERI DEL MOVIMENTO OPERAIO NELLA VAL PESARINA

 

 

Relatore:
Prof. UMBERTO SERENI

Laureando:
MASSIMO DUBINI

 

 

 


ANNO ACCADEMICO 2002-2003

Indice

CAPITOLO 1

EMIGRAZIONE: MUTAMENTI SOCIO-ECONOMICI E INTRODUZIONE DEL SOCIALISMO

1.1. Cenni sulla morfologia e sulla popolazione
1.2. Fine dell’emigrazione “tradizionale” e nascita di un nuovo reddito
1.3. La presenza socialista in Friuli
1.4. Il crumiraggio e la classe dirigente di fronte al fenomeno dell’emigrazione
1.5. Gli emigranti come “emissari del socialismo”
1.6. L’ Operaio Italiano e il Segretariato dell’Emigrazione
1.7. La presenza delle donne

CAPITOLO 2

L’AVANZATA DEL SOCIALISMO

2.1. La Società Operaia di Mutuo Soccorso ed Istruzione pag
2.2. Il dottor Luigi Grassi Biondi e il Circolo Socialista
2.3. Le prime conferenze socialiste
2.4. La scissione della Società di Mutuo Soccorso

CAPITOLO 3

L’AFFERMAZIONE DEL SOCIALISMO

3.1. Il Circolo Socialista di Prato Carnico
3.2. “Giustizia è fatta”: la conquista socialista del comune di Prato Carnico
3.3. La Casa del Popolo e la scissione del gruppo anarchico
3.4. L’antimilitarismo. “Il turbolento comizio di Villa Santina”

CAPITOLO 4

"LA RELIGIONE DECLINA"

4.1. La Cooperativa e Cassa Rurale di S.Canciano
4.2. Cambiamenti di mentalità e di costumi
4.3. L’allontanamento dalla religione

CAPITOLO 5

IL FUNERALE DI GIOVANNI CASALI, ANARCHICO DI PESARIIS

5.1. Brevi cenni sulla vita
5.2. Il “funerale sovversivo"
5.3. Il regime risponde

 

CONCLUSIONI

DOCUMENTI

Documenti dell’Archivio della “Casa del Popolo” di Prato Carnico
Documenti inerenti la società di Mutuo Soccorso
Documenti inerenti il circolo Educativo Democratico poi Sezione Socialista di Prato Carnico
Documenti dell’archivio Antonio Roia

BIBLIOGRAFIA



ILLUSTRAZIONI

La Val Pesarina
Gruppo di emigranti carnici e di cittadini austriaci a Leoben (1904)
Banda della Società di Mutuo Soccorso
La Casa del Popolo di Prato Carnico in costruzione
Manifesto per l’inaugurazione della Casa del Popolo di Prato Carnico
Giacomina Petris e la figlia Luce
La banda musicale del dopolavoro che suonò al funerale di Giovanni Casali, in una foto del 1933
La lapide di Giovanni Casali, detto Palu ?àn, collocata nel dicembre 1983 nel Municipio di Prato Carnico
Luigi D’Agaro, detto “Cinc”
Un gruppo di emigranti della Val Pesarina nel 1924 ad Arras (Francia). Al centro, seduto, Osvaldo Fabian
Italo Cristofoli, detto “Scel”
Guido Cimador, detto “Cucena"

ABBREVIAZIONI

Nella tesi si è fatto uso di alcune abbreviazioni, relative ai giornali più frequentemente citati:

Il Lavoratore Friulano: L.F.
La Patria del Friuli: P.d.F.
Il Crociato: Il Cr.
In forma abbreviata, infine, si è fatto riferimento alla fonte archivistica utilizzata nel corso del lavoro:
Archivio della Casa del Popolo di Prato Carnico: A.d.C.P.
Archivio Fondo don Antonio Roia presso la biblioteca del Museo Gortani di Tolmezzo: A.R.

NOTE

Qui non sono state riprodotte: v. testo originale in formato .pdf