home

 

 

 

 

Persone che si riconoscono pienamente nella Costituzione antifascista e che hanno deciso di colmare un vuoto: concretizzare in qualcosa di visibile - e da parte non solo delle nuove generazioni, ma anche di chi sembra distratto - la memoria della Zona Libera della Carnia.

Questo lavoro è dedicato alle donne e agli uomini che diedero vita a quella straordinaria esperienza.

Romano Marchetti "Da Monte", Elio Martinis "Furore" (1921-2013)
Brunello Alfarè (promotore del fu museo Carnia Libera 1944), Alberto Burgos (redattore del sito)


@

 

 

 

 

 

• non intendendo violare alcun copyright, siamo a disposizione di eventuali aventi diritto che richiedessero la rimozione di materiali protetti
• we don't mean to violate any copyright. so we are at complete disposal of anyone having the right to ask for the removal of protected material

• il materiale di questo sito è diffuso con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italiacitare la fonte

• ai sensi della L. 7.3.2001 n. 62 si dichiara che questo sito non è un prodotto editoriale: la rassegna di questi materiali documentari non è diffusa al pubblico con periodicità regolare